When you’re fi

Firenze Matera Lecce. Diario fotografico 1955

17,00

  • Testi: Oronzo Brunetti
  • Fotografie: AA.VV.
  • ISBN:  9788897906490
  • Formato: 21 x 24,5 cm
  • Pagine: 112

© 2018

Descrizione

Il racconto di un viaggio compiuto tra i territori di Matera e Lecce, giunge fino a noi grazie all’opera di Oronzo Brunetti.

Il libro raccoglie le foto inedite degli studenti della facoltà di architettura di Firenze, scattati durante un viaggio di studi tra Basilicata e Puglia. Testimonianze di grandissima importanza nel processo di recupero della conoscenza storica del territorio. Guidati dal professore Francesco Rodolico, docente di geologia, i giovani, immortalarono un territorio sconosciuto, lontano ma affascinante.

Esposte nel 1955, subito dopo il viaggio, le foto erano state conservate in archivio fino a essere ritrovate e raccolte nel lavoro di Brunetti, che ne guida la visione attraverso percorsi tematici. Concentrati sullo studio delle architetture romaniche e gotiche delle terre meridionali, gli studenti rimasero colpiti non solo dal patrimonio architettonico vernacolare di queste terre ma anche dai tempi lenti della società contadina, che fermarono in una serie di foto, raffiguranti non solo edifici ma veri paesaggi culturali di grande impatto.

Gli scatti, infatti, sembrano quasi ispirati da intenti culturali e poetici. Forse alimentati dal fascino dei paesaggi aspri e delle architetture contadine e monumentali delle nostre terre, ma in particolare dalla visita a Matera, all’epoca al centro dell’interesse di numerosi e importanti studiosi e artisti. L’opera, così come era stato per il viaggio, rappresenta un’occasione per studiare in maniera complessa il territorio e in questo modo comprenderlo meglio, capire in modo più profondo un passato che sembra troppo lontano e di conseguenza guidare il presente e le azioni per il futuro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Firenze Matera Lecce. Diario fotografico 1955”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *